Supetarska Draga

Nella parte nord-occidentale dell' isola, in fondo a una profonda insenatura, si trova il paese di Supetarska Draga, nome che deriva da San Pietro. Infatti, in mezzo ai campi troviamo la chiesa di San Pietro con i resti del convento che vi sorgeva col nome di „sanctus Petrus in Valle“. L' abbazia benedettina fu fondata nell' anno 1059 in mezzo a una vasta e fertile vallata, dal priore Maius e dal vescovo Drago con il loro clero. Le donazioni all' Abbazia di San Pietro fatte dagli Arbesani e il diploma di fondazione dell' Abbazia vennero confermati dal potente re croato Pietro Zvonimiro IV. Nel campanile a fianco della chiesa è ancora in funzione la più vecchia campana di tutta la Dalmazia, fusa dal fonditore Luca, frate veneziano nel 1290, interessante anche la seconda campana del 1593 fusa dal fonditore arbesano Giacomo Caldelarius. La chiesa ha un semplice portale di marmo costruito in stile romanico come la maggior parte delle chiese isolane. I paesani di Supetarska Draga sono conosciuti in tutta l'isola come devoti cristiani per via della forte e secolare presenza ecclesiastica nella zona.



Il paese di Supetarska Draga è diviso in due parti: La parte alta detta: Gornja Supetarska Draga o „di Sopra“ e quella bassa - Donja Supetarska Draga ovvero „di Sotto“. A Gornja Supetarska Draga, sotto la strada che porta verso Lopar, accanto al mare, ci sono le rovine di un vecchio mulino ad acqua, l' unico del genere nell' isola di Rab, del quale si servivano gli isolani. Restò in funzione fino a una trentina di anni fa. La sorgente che muoveva le pale del mulino viene usata anche oggi e serve ad approvvigionare l' isola intera con acqua potabile. Nella stessa zona troviamo anche la ACI marina di Supetarska Draga, struttura che offre rimessaggio e riparazioni per barche da diporto. L' area bassa, che troviamo a occidente - Donja Supetarska Draga, ha tantissime case situate direttamente in riva al mare. Le case affittano diversi tipi di appartamenti e camere per le vacanze e hanno anche il posto barca per piccole imbarcazioni. Le rade e insenature di sabbia e i tre piccoli isolotti (Maman, Sridnjak e Sailovac) offrono protezione e sono ideali per sub, bagnanti e diportisti. La penisoletta di Gonar che guarda verso occidente e la baia di Kampor è amata dai diportisti e buongustai in cerca di pesce fresco. Anche questa zona ha una ricca offerta di case, appartamenti e camere B & B.